fbpx
s

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

SHABAKA AND THE ANCESTORS.

Negli ultimi cinque anni Shabaka Hutchings si è imposto come figura centrale della scena Jazz londinese, 

che sta (ri)vivendo un momento di rinascita artistica molto intenso dopo l’exploit di Joe Harriot e Evan Parker negli anni ’60.

L’approccio incredibilmente fresco, creativo e assolutamente open-minded di Hutchings sfocia nei suoi vari progetti musicali, incluso il potente e spirituale “Shabaka & The Ancestors”.
Formati nel 2016, danno vita al debut album “Wisdom of Elders”, frutto dalle sessioni di Shabaka con un gruppo di jazzisti Sud Africani.
Mandla Mlangeni (bandleader dell’ Amandla Freedom Ensemble) è stato il tramite tra i due “mondi”, quando i due si sono incontrati per suonare assieme degli shows nel continente africano.

Registrato in un solo giorno, il gruppo ha invitato gente del calibro di Zim Ngquwana e Bheki Mseleku a performare il loro unico stile su layers American Jazz riconfigurati dallo stesso Hutchings.
Ad inizio 2020 Shabaka and The Ancestors torneranno con l’attesissimo second album, sulla storica label Impuse!, casa discografica della leggenda John Coltrane.

Hutchings ha tre progetti principali – Shabaka and the Ancestors, Sons of Kemet e Comet is Coming  – grazie ai quali ha vinto innumerevoli awards, che includono:
2013 MOBO “Jazz Act of the Year”, 2014 “Paul Hamlyn Composer Award”, 2015 Jazz FM Awards ‘Instrumentalist of the Year’, 2016 MercuryMusic Prize nomination,
2017 Jazz FM Awards ‘UK Jazz Act of the Year’, 2018 Jazz FM Awards ‘Jazz Innovation of the Year’ e una Mercury Music Prize nomination nello stesso anno.

Provenienza

Regno Unito

Disponibilità

Italia