s

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

Iscriviti alla newsletter

SONS OF KEMET

Sons of Kemet è una delle esperienze di punta con cui la scena inglese sta rinvigorendo il jazz internazionale di questi anni, con una potente terapia d’urto fornita da 4 straordinari musicisti: Shabaka Hutchings, Tom Skinner, Theon Cross, Eddie Hick.
La band usa due batteristi (Skinner, Hick), tuba (Cross) sassofono e clarinetto (Hutchings), per la sua inusuale ed energica formula musicale che attinge da jazz, rock, folk caraibico e musica africana.
I Sons of Kemet hanno vinto il premio Best Jazz Act nei 2013 MOBO Awards. Nel 2013 hanno pubblicato l’album di debutto “Burn” (album dell’anno 2013 per Arts Desk e per Gilles Peterson). L’album successivo “We Forget What We Came Here” ha ricevuto le stesse nomination. Il terzo “Queen Is a Reptile” è uscito a marzo 2018 guadagnandosi subito una nomination Mercury Prize.
Dopo gli incredibili successi degli altri progetti di King Shabaka nel 2019 e 2020, il 2021 si prospetta come l’anno di Sons of Kemet, con l’arrivo di un nuovo album su Impulse Records in dirittura d’arrivo: BLACK TO THE FUTURE esce il 14 maggio e contiene featuring importanti come Kojey Radical, Lianne La Havas, D Double E, Angel Bat Dawid, Moor Mother, Joshua Idehen e altri. Il primo singolo e video pubblicato è “Hustle” ft. Kojey Radical.

Provenienza

UK

Disponibilità

Italia

Contatto